MONTEGALLO


Un luogo inaccessibile. Il posto migliore dove rifugiarsi, per evitare razzie in tempi oscuri come il Medioevo. In origine Montegallo, che fu edificato nel VII secolo e battezzato Castello di Santa Maria in Gallo, era proprio questo: un castello arroccato con possenti mura. Con la sua chiesa e la grande vela campanaria, per quattro secoli, ha radunato gli abitanti dell'intera valle e dato il segnale per respingere i banditi. Poi, nel 1500, in tempi meno minacciosi, gli abitanti scesero pił a valle e, riutilizzando in gran parte il materiale arenario del castello, diedero vita all'attuale frazione di Balzo, capoluogo comunale.
DA VISITARE A destra di piazza Taliani (1) sorge un particolare palazzo a pianta circolare denominato la Rotonda (2) datato 1883. Sulla sinistra si trovano il Municipio (3) con l’attiguo palazzo Taliani (4), del 1834. Sulla facciata del palazzo Comunale si osserva il monumento ai caduti della prima guerra mondiale, in bronzo e marmo. L’elegante palazzetto Branconi (5), realizzato nel 1640, mostra una caratteristica iscrizione scolpita sull’architrave della porta d’ingresso “Invidia Dio e non compassione”. Alla fine del corso si giunge sulla piazza Bonelli (6) sopra la quale si erge la chiesa di San Bernardino (7), del sec. XVII, di stile romanico. All’interno, oltre alle belle colonne monolitiche di arenaria locale e all’altare in marmo, sono conservati un grande quadro col Santo Bernardino da Siena e una lapide a ricordo del Cardinale Emidio Taviani. Usciti dalla chiesa, un sentiero porta fino alla panoramica (8) per poi ridiscendere alla pineta Taliani (9).
MUSEO ANTROPOGEOGRAFICO 
PINACOTECA "DURANTI" 
MUSEO DELLA GROTTA DELLA SIBILLA 
MUSEO DEI MANOSCRITTI LEOPARDIANI 
MUSEO DELLE CARBONAIE 
MUSEO DELLA NOSTRA TERRA 
ECOMUSEO DEL CERVO 
MUSEO DEL CAMOSCIO 
 
 
ACQUACANINA
AMANDOLA
ARQUATA DEL TRONTO
BOLOGNOLA
CASTELSANTANGELO SUL NERA
CESSAPALOMBO
FIASTRA
FIORDIMONTE
MONTEFORTINO
MONTEGALLO
MONTEMONACO
NORCIA
PIEVE TORINA
PIEVEBOVIGLIANA
PRECI
SAN GINESIO
USSITA
VISSO
 
 
 cerca nel sito