CESSAPALOMBO


Il bosco ha rappresentato per secoli la vera risorsa della montagna. Il bosco č il luogo delle carbonaie e delle prelibatezze, come funghi e tartufi. Il bosco era il luogo vicino al quale venivano costruiti i primi insediamenti urbani, come Cessapalombo, che deve il suo nome all'antico termine latino caesa, ovvero da silva caesa che significa selva tagliata. Questo centro abitato risalente al IV-III secolo a.C., fu edificato in una fitta zona boschiva e si č sviluppato nel tempo in varie frazioni: Montalto, costituito dalle tre localitą di Valle, Villa e Tribbio, e Monastero.
DA VISITARE In piazza Vittorio Emanuele (1) la chiesa di Sant'Andrea (2) conserva all'interno una pregevole statua lignea della Vergine con Bambino detta "Madonna dell’Impollata" del ‘400 e dietro l'altare, il dipinto "Mater Misericordiae con cavalieri" del camerte Girolamo di Giovanni. Nei dintorni merita un’escursione l'ex Castello di Montalto dove, in una posizione estremamente panoramica, si osservano imponenti ruderi di torri e mura e, poco distante, la chiesa di S. Benedetto; nella frazione di Montalto sorge il Palazzo Simonelli (3), sede del Museo delle Carbonaie. Interessante anche una visita a Monastero dove in una posizione isolata, a valle del centro abitato, si trova l'abbazia di S. Salvatore, caratterizzata da una bella cripta in cui sono custoditi elementi di notevole interesse artistico ed un affresco di Madonna con Bambino risalente al 1289-1330. Il letto d’erba dei giardini pubblici (4) è il posto migliore dove riposarsi.
MUSEO ANTROPOGEOGRAFICO 
PINACOTECA "DURANTI" 
MUSEO DELLA GROTTA DELLA SIBILLA 
MUSEO DEI MANOSCRITTI LEOPARDIANI 
MUSEO DELLE CARBONAIE 
MUSEO DELLA NOSTRA TERRA 
ECOMUSEO DEL CERVO 
MUSEO DEL CAMOSCIO 
 
 
ACQUACANINA
AMANDOLA
ARQUATA DEL TRONTO
BOLOGNOLA
CASTELSANTANGELO SUL NERA
CESSAPALOMBO
FIASTRA
FIORDIMONTE
MONTEFORTINO
MONTEGALLO
MONTEMONACO
NORCIA
PIEVE TORINA
PIEVEBOVIGLIANA
PRECI
SAN GINESIO
USSITA
VISSO
 
 
 cerca nel sito